Image Alt

Consultazione

REGOLAMENTO CONSULTAZIONI BIBLIOTECA E ARCHIVIO CASA LEOPARDI

I. Ammissione
Sono ammessi alla frequenza della Biblioteca Leopardi docenti, ricercatori, dottorandi e assegnisti la cui qualifica sia documentata e garantita da istituzioni accademiche conosciute e di rilevanza istituzionale; possono inoltre accedere alla Biblioteca gli studiosi noti per i loro titoli e le pubblicazioni di carattere scientifico.
L’autorizzazione alla consultazione avviene a discrezione della famiglia Leopardi.
Gli utenti dovranno obbligatoriamente inviare all’indirizzo biblioteca@giacomoleopardi.it il modulo di richiesta compilato in tutte le sue parti e sottoscritto.
Sulla base della documentazione ricevuta, tenendo conto anche della disponibilità dei posti, la famiglia Leopardi valuta la tipologia del materiale richiesto e si riserva almeno 30 giorni per consentire o negare l’accesso.
In ogni caso, non è concessa la consultazione di libri che siano reperibili anche nelle biblioteche pubbliche nazionali.
II. Obblighi degli studiosi
Gli studiosi ammessi alla frequenza della Biblioteca hanno l’obbligo di:
  • osservare il presente Regolamento;
  • trattare tutto il materiale loro affidato con il massimo riguardo e con estrema delicatezza, preservandolo da qualsiasi tipo di danneggiamento;
  • far pervenire alla Biblioteca una copia delle pubblicazioni concernenti il materiale consultato o ricevuto per riproduzione.
III. Norme per la Sala di consultazione
1. Orari
Le consultazioni si svolgono, previo appuntamento, durante l’orario di apertura della Biblioteca ed esclusivamente nella prima settimana (lun-ven) di ogni mese. 
Nei mesi di Agosto e Gennaio e nei giorni festivi e pre-fesitivi, le consultazioni sono sospese.
2. Norme generali
  • Non sono ammessi alla consultazione più di due studiosi contemporaneamente.
  • All’ingresso della Sala di consultazione deve essere compilato il Registro presenze.
  • L’utente ha l’obbligo di seguire le disposizioni impartite dal personale addetto alle consultazioni.
  • È tenuto a portare con sé il minimo indispensabile per svolgere il lavoro di studio o di ricerca.
  • È comunque severamente vietato introdurre apparecchi fotografici di qualsiasi tipo o altre e simili attrezzature, liquidi, oggetti o sostanze che potrebbero danneggiare le collezioni.
  • In tutti i locali è proibito fumare e consumare cibi e bevande.
  • I telefoni cellulari devono essere spenti all’ingresso.
  • Lo studioso risponde personalmente dell’incolumità del materiale affidatogli, deve esaminare il documento immediatamente alla sua consegna e segnalarne subito eventuali danni all’assistente di sala. La mancanza di una segnalazione da parte dello studioso significherà che lo stesso ha ricevuto l´opera in buono stato. In caso di danneggiamento o smarrimento dovrà risarcire personalmente per intero il danno, il cui valore verrà insindacabilmente stabilito dalla famiglia Leopardi.
  • Non è consentito servirsi in maniera impropria degli arredi, delle attrezzature e degli ambienti.
  • E’ vietato consultare materiale affidato a un altro studioso e viceversa far consultare ad altri il proprio.
  • Nei casi di particolare fragilità del materiale o di cattivo stato di conservazione, ci si riserva di farlo consultare tramite riproduzioni.
  • Ogni studioso può avere in consultazione 1 pezzo alla volta.
  • Al termine di ciascuna sessione di consultazione, il materiale deve essere riconsegnato.
IV. Norme di sicurezza
Il personale della Biblioteca è autorizzato a impartire istruzioni agli studiosi i quali sono tenuti a uniformarvisi.
La Biblioteca e le zone di consultazione potrebbero disporre di apparecchiature di videosorveglianza, accedendovi si accetta implicitamente di essere video sorvegliati.
Il personale è autorizzato ad aprire ed ispezionare ogni oggetto in entrata e in uscita, compresi borse, buste chiuse, cartelle ecc., e gli studiosi sono tenuti a soddisfare tutte le richieste di controllo.
Gli studiosi inadempienti saranno esclusi definitivamente dall’ingresso in Biblioteca.
V. Riproduzioni
Fotografie e qualsiasi altro tipo di riproduzione non sono consentite, se non dietro specifica autorizzazione scritta della famiglia Leopardi. Quando concesso, saranno eseguite dal personale incaricato e i costi saranno a carico dell’utente.
Le domande di riproduzione devono essere effettuate compilando l’apposito modulo e secondo le procedure previste.
VI. Copyright
Le immagini tratte dal materiale conservato nella Biblioteca -anche se acquisite da altre fonti- possono essere pubblicate solo previa autorizzazione scritta e in seguito alla sottoscrizione dell’apposita liberatoria . La famiglia Leopardi si riserva comunque il diritto di pubblicare le immagini, o di permetterne a terzi la pubblicazione, anche dopo aver accordato l’autorizzazione alla pubblicazione.
Lo studioso, che è in ogni caso responsabile dell’uso delle riproduzioni, s’impegna a rispettare la vigente normativa internazionale riguardante il diritto di autore, il copyright e il diritto di proprietà.

tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:30 (chiusura biglietteria ore 17:00).

A tutela dei visitaori e degli operatori, per consentire una corretta fruizione degli spazi e rispettare le norme igienico-sanitarie, gli ingressi saranno contingentati.

Tel. +39 071 7573380
Cell. +39 339 2039459
Email. biglietteria@giacomoleopardi.it

Casa Leopardi
Via Leopardi, 14
62019 Recanati MC